Tutela Simile: il contratto di energia… “vigilato”

Tutela Simile: il contratto di energia… “vigilato”

Tutela Simile: il contratto di energia… “vigilato”

Tra poco più di un anno il mercato dell’energia elettrica sarà definitivamente libero. Per comprenderne anticipatamente i meccanismi possiamo stipulare un contratto annuale denominato “Tutela Simile”. Vediamo cos’è e come funziona.

 

Fissa la data: il 1° luglio 2019 entreremo a tutti gli effetti in regime di mercato libero, per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica. Un cambiamento epocale che, mettendo fine all’odierno mercato energetico a 2 segmenti (quello tutelato e quello liberalizzato), abolisce il servizio di “Maggior Tutela”, il regime tariffario nazionale garantito da prezzi fissati e aggiornati ogni 3 mesi dall’Autorità per l’Energia elettrica il Gas e il Sistema idrico (AEEGSI) e scelto ancora oggi dal 68% delle famiglie italiane. Questo vuol dire che milioni di cittadini fra poco più di un anno saranno costretti a valutare le offerte dei vari gestori presenti sul mercato libero, nella speranza di capire quale si adatta maggiormente alle proprie esigenze.


La Tutela Simile: un aiuto in questo periodo di transizione

Proprio perché i dubbi saranno tanti, per traghettare verso il mercato libero i clienti ancora in regime di Maggior Tutela e metterli così in grado di comprendere i meccanismi per scegliere consapevolmente il proprio fornitore, l’Autorità ha introdotto un “contratto ponte” protetto denominato “Tutela Simile”. Un contratto dalle seguenti caratteristiche:

  1. si tratta di una fornitura transitoria e trasparente della durata massima di 12 mesi non rinnovabile che, grazie a una negoziazione sorvegliata da parte dell’AEEGSI, permette al cliente finale di individuare l’offerta preferita tra quelle di fornitori scelti dall’Autorità garante;
    2. i prezzi e le caratteristiche delle offerte sono presentati in modo da essere comparabili tra loro e con quelli del contratto di Maggior Tutela, così che il cliente abbia la possibilità di “testare” il mercato libero con la tranquillità di sapere che il tutto è vigilato dall’Autorità;
    3. la sottoscrizione alla Tutela Simile, del tutto volontaria e, per questioni di tempo ormai, attivabile solo fino al 30 giugno 2018, si effettua con una semplice iscrizione online (www.portaletutelasimile.it) tramite la sezione “Offerte”, dove sono raccolte le proposte dei venditori accreditati che l’utente può sottoscrivere, sotto forma di contratti a distanza, senza intermediazione. Sul sito c’è anche la possibilità di accedere alla Tutela Simile mediante l’intermediazione di soggetti “facilitatori” (già accreditati presso l’Autorità stessa);
    4. chi stipula il contratto avrà diritto a un bonus/sconto una tantum che, diverso da fornitore a fornitore, verrà poi applicato nella prima bolletta.
  2. entro il terzo mese antecedente la scadenza del contratto, il fornitore invia all’utente una comunicazione specificando la data di termine del contratto e la possibilità di aderire a un’offerta del mercato libero dello stesso venditore o di un altro liberamente scelto. Trascorsi 12 mesi, il consumatore può quindi rimanere con il medesimo fornitore (aderendo però a un’offerta concorrenziale del mercato libero) oppure sceglierne un nuovo, sempre nel mercato libero. Qualora non si effettui alcuna scelta, lo stesso fornitore che si ha nella Tutela Simile cambierà il contratto applicando le proprie condizioni contrattuali ed economiche tipiche del suo servizio attivo nel mercato libero.

Vuoi un’alternativa alla Tutela Simile?

Lo sapevi che per agevolare il passaggio al mercato libero dal 1° marzo 2018 tutti i venditori di elettricità (ma anche di gas) hanno dovuto inserire tra le proprie proposte commerciali un nuovo tipo di offerte denominate PLACET (acronimo di “Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela”)? Si tratta di offerte con prezzi determinati liberamente dal venditore (con tariffe a prezzo fisso o a prezzo variabile) ma a condizioni contrattuali uniformi e definite dall’Autorità, che hanno lo scopo di garantire la massima trasparenza per guidare i clienti verso una decisione informata e consapevole.
A te la scelta…

E in caso di guasti?

Per la sicurezza del tuo impianto elettrico, scopri la soluzione tutto incluso.

L’articolo Tutela Simile: il contratto di energia… “vigilato” proviene da Assistenza Casa | Blog.