Condizionatore: la manutenzione prima dell’estate

Condizionatore: la manutenzione prima dell’estate

Condizionatore: la manutenzione prima dell’estate

Le temperature sono in aumento e se hai un condizionatore (o un climatizzatore) probabilmente lo stai per accendere. Prima di tutto, accertati che l’impianto funzioni correttamente: a partire dalla pulizia dei filtri, ecco cosa fare prima dell’avvio.

 

L’estate è in arrivo, insieme all’amato e odiato caldo stagionale! Un impianto di climatizzazione che raffresca casa è la soluzione ideale per non patire temperature roventi tra le mura domestiche. Pronto ad avviare l’aria condizionata? Prima però non dimenticarti della manutenzione di condizionatori e climatizzatori, grazie a cui puoi scongiurare un blocco improvviso – che ti priverebbe della frescura – garantendoti efficienza energetica, consumi equi e un’aria salubre. Pulisci o sostituisci i filtri, controlla che l’unità esterna non sia intasata e affidati all’assistenza tecnica per eventuali interventi di riparazione: seguendo questi semplici consigli, potrai goderti il fresco in serenità.

Prima di iniziare, facciamo chiarezza sui termini: il climatizzatore, a differenza del condizionatore, può anche riscaldare l’ambiente e deumidificare. Per semplicità, utilizzeremo il solo termine “condizionatore”, ma i suggerimenti per la pulizia e la manutenzione valgono per entrambi gli impianti.


Quando pulire i filtri dell’aria dei condizionatori

Per avere un raffrescamento ottimale e aria pulita, verifica anzitutto lo stato dei filtri dell’unità interna, cioè la parte di condizionatore collocata dentro casa: è qui che si annidano polveri – che fanno da tappo impedendo al tuo apparecchio di funzionare a pieno regime – e batteri. I comuni filtri a maglie vanno puliti sicuramente prima di accendere i condizionatori, ma anche più volte nel corso dell’estate in caso ne facessi un uso intenso (indicativamente ogni mese), mentre per i filtri a carboni attivi non è necessaria la pulizia poiché vanno direttamente sostituiti al cambio di stagione.

Cerchi assistenza 24h/24 sul tuo condizionatore?

Attiva gratis ProntissimoCASA!Attivalo ora

Come pulire i filtri a maglie

Come fare la pulizia dei filtri a maglie? Solleva o rimuovi il coperchio dello split (l’unità interna) ed estrai il filtro (o i filtri) dall’alloggio: consulta il manuale se hai dubbi sulla collocazione. Dopodiché lavalo sotto acqua corrente con poco sapone di Marsiglia e risciacqua accuratamente. Fallo poi asciugare bene in un luogo fresco e al chiuso dove non raccolga sporcizia. Una volta che si sarà perfettamente asciugato, potrai rialloggiarlo nella sua sede. Se noti che è incrostato o rovinato, meglio sostituirlo!


Pulizia dell’unità esterna per l’aria condizionata

L’unità esterna è il pezzo che sta al di fuori del tuo appartamento ed è priva di filtri, pertanto è più soggetta a ostruzioni. Ricorda che è buona prassi proteggere il blocco con una copertura adeguata durante il periodo di inattività. In ogni caso, prima di rimettere in funzione il condizionatore e se l’unità ti è accessibile, elimina con un pennello la polvere, le foglie e quant’altro si fosse depositato sulla griglia di protezione. Controlla inoltre che griglia e cavi esterni siano integri.


Per la manutenzione specializzata, affidati a un tecnico

Se, messo in funzione l’apparecchio, ti accorgi che non raffresca gli ambienti come dovrebbe o senti cattivo odore nell’aria, rivolgiti a un artigiano specializzato. In generale, per uso domestico non ci sono obblighi di legge sulla manutenzione periodica dei condizionatori, ma il manuale che l’installatore ti ha consegnato al momento del montaggio ti indica ogni quanto tempo è utile fare un controllo sull’impianto e sul livello del refrigerante: se ci fossero perdite, il rendimento del condizionatore calerebbe e i consumi sarebbero maggiori. Affidati dunque a un professionista per assicurarti una piacevole frescura e bollette senza brutte sorprese!

L’articolo Condizionatore: la manutenzione prima dell’estate proviene da Assistenza Casa | Blog.