Il sole a mezzanotte: l’energia fotovoltaica illumina la casa

SOS canicola: eco-trucchi per raffrescare la casa

SOS canicola: eco-trucchi per raffrescare la casa

Boccheggi dal caldo e sei in bramosa attesa di una boccata d’aria fresca? Disperdi l’energia termica che surriscalda la casa con un sano e naturale ricambio d’aria incrociato e con… refrigeranti brezze “fatte in casa”! Ecco come.

 

Non appena la colonnina di mercurio si impenna e siamo in spasmodica ricerca di sollievo immediato, ci ritroviamo istintivamente a sognare il refrigerio “forzato” dei climatizzatori… senza pensare che un altrettanto valido alleato del benessere contro il caldo e il ristagno di aria afosa e soffocante può essere l’antico, salutare e naturale sistema di bio-climatizzazione. In cosa consiste? Nel raffrescamento “passivo” della casa, mediante la ventilazione microclimatica: in pratica, il semplicissimo ricambio d’aria che si effettua naturalmente aprendo più finestre, effettuato però in modo “incrociato” – cioè aprendo quelle sulle facciate opposte dell’abitazione – dove, per una costante differenza di pressione e temperatura, l’espulsione dell’aria calda e stagnante dagli ambienti interni verrà favorita e velocizzata. Ecco come fare.

  1. Se abiti in una villetta uni/bi-familiare a 2 piani, apri le finestre del piano inferiore orientate a nord e quelle del piano superiore orientate a sud: così facendo si genera un flusso naturale che consente all’aria fresca di entrare dal basso spingendo con buona pressione quella calda fuori dal piano superiore. Per un “effetto camino”, il raffrescamento degli ambienti interni è rapido e garantito.
  2. Se invece abiti in un appartamento con doppia esposizione (per esempio con finestre che danno sulla strada e delle finestre che danno sul cortile) apri tutte quelle che si affacciano sul fronte nord, poi attendi 2 minuti e infine apri una sola finestra orientata a sud: l’aria più fresca proveniente da nord, farà espellere velocemente e in quantità maggiore l’aria afosa dall’unica via di uscita disponibile. Hai finestre su un cavedio? Aprile spesso: per l’effetto dei moti convettivi naturali, l’aria calda di casa si solleverà e verrà convogliata all’esterno con un leggero effetto aspirante.

Cerchi assistenza 24h/24 sui guasti in casa?

Attiva gratuitamente ProntissimoCASA per 1 anno: a tua disposizione, oltre 1.400 artigiani specializzati per interventi su: aria condizionata, luce, gas, acqua, caldaia, elettrodomestici e non solo!ATTIVALO ORA

L’effetto brezza serale…

Non hai la fortuna di abitare in una villetta o in un appartamento con doppia esposizione per mettere in pratica la ventilazione incrociata? Puoi cercare di “forzare” un effetto brezza serale: non appena cala il sole posiziona un ventilatore sul davanzale di una finestra aperta ed esposta a nord e vedrai che l’ingresso agevolato d’aria (non più calda e afosa) raffrescherà in tempi brevi l’intera stanza… e oltre!

 

…e l’effetto brezza marina

Boccheggi a tal punto che simulare la brezza serale non basterebbe mai a riportarti in vita? Prova il semplicissimo (quanto efficace!) trucco refrigerante della nonna, un vero eco-climatizzatore “old generation”: basta mettere davanti a un ventilatore acceso un secchiello del ghiaccio pieno di cubetti che, ricreando l’effetto mare con tanto di evaporazione, provocherà un “mini-vento di libeccio” fatto in casa dall’istantaneo effetto refrigerante… Brrr!

Buona (fresca) estate a tutti!

Leggi anche: Ventilazione meccanica controllata: la casa respira a pieni polmoni

L’articolo SOS canicola: eco-trucchi per raffrescare la casa proviene da Assistenza Casa | Blog.

Ferie tranquille con l’ingresso di casa smart

Ferie tranquille con l’ingresso di casa smart

Vuoi partire in serenità per le prossime vacanze estive? Per il pianerottolo e l’ingresso di casa, la tecnologia ti viene in aiuto con la serratura intelligente e l’allarme antintrusione. Ecco poi le soluzioni smart per l’apertura delle tapparelle e il controllo delle luci. E la tua casa prende vita!

 

Una casa connessa con te anche quando sei in vacanza è una casa più sicura, perché si può  “chiudere” o “aprire”, “accendere” o “spegnere” anche da lontano. Basta una centralina  per controllare l’interno e l’esterno ed eventualmente aprire il cancello, attivare la videocamera o azionare le luci in giardino. Ecco alcune delle soluzioni che possono fare al caso tuo, per sentirti sempre sereno anche quando sei fuori casa.


Porta d’ingresso con la serratura intelligente

Impronta digitale, codice numerico, scheda magnetica, smartphone o la tradizionale chiave: le serrature smart offrono livelli di sicurezza molto alti e varie modalità di utilizzo. Se non avviene il riconoscimento, inviano un segnale d’allarme direttamente alle forze dell’ordine o al tuo smartphone sotto forma di messaggio.

I vantaggi sono molti anche se affitti la tua casa oppure ospiti amici e parenti, perché offrono accessi personalizzati e limitati nel tempo, persino per pochi minuti.

In alcuni casi possono essere installate alla serratura che hai già, più facilmente però occorre cambiarla e farla montare da un esperto. Una serratura intelligente deve comunicare con il resto della rete smart domestica; se vuoi comandarla da lontano deve essere dotata di Wi-fi, mentre le versioni bluetooth consumano meno energia, ma hanno un campo di controllo limitato a poche centinaia di metri. Per orientarti nella scelta, qui una guida alle tipologie di serrature più diffuse in commercio.

Proteggiti anche dai guasti in casa

Ti piacerebbe avere un’assistenza 24h/24, 7 giorni su 7 in caso di guasti domestici? Attiva gratuitamente ProntissimoCASA: a tua disposizione, una rete di 1.400 artigiani specializzati.ATTIVA GRATIS

Videosorveglianza con il riconoscimento facciale

Uno sconosciuto si avvicina alla tua porta mentre tu sei via? Potrebbe essere l’incaricato della società elettrica oppure un possibile ladro: se la tua videocamera non riconosce i tratti del suo volto, invierà una foto sul tuo cellulare per segnalarti il potenziale pericolo. La tecnologia del riconoscimento facciale si basa sull’analisi dei tratti principali di occhi, naso e bocca e sul confronto con una serie di immagini di volti che avrai memorizzato e “autorizzato”. A fine giornata, potrai avere un resoconto dei visi non riconosciuti che si sono avvicinati alla tua porta di casa. Oggi questa tecnologia, già usata nei sistemi di sicurezza industriale, sta iniziando ad affacciarsi anche nel mercato delle telecamere IP di fascia consumer. Ecco alcune proposte valutate da Wired.


Finestre e tapparelle comandate a distanza

Non è detto che se parti per le vacanze devi sigillare finestre e tapparelle! La domotica ti viene in aiuto permettendoti di decidere quando è il momento di abbassare o alzare le tapparelle, oppure di aprire parzialmente una finestra per garantire comunque il salutare ricambio d’aria in casa anche quando non ci sei. Inoltre, vista dall’esterno, la tua casa sembrerà abitata se le tapparelle non sono sempre completamente chiuse. Ti basterà installare dei sensori sulle finestre e collegarli al tuo impianto di domotica o a un router Wi-fi e attraverso un’app potrai gestire gli infissi direttamente dal tuo smartphone.


Controllo delle luci dentro e fuori casa

Una casa per sembrare abitata deve essere illuminata almeno parzialmente nelle ore serali e notturne. Una luce in giardino e sopra alla porta d’ingresso potrebbe bastare a scoraggiare eventuali ladri, ma per limitare i consumi puoi ricorrere ai sistemi di controllo a distanza applicabili per l’illuminazione esterna ed interna.

Anche quando ritornerai dalle vacanze, potrai godere dei vantaggi dell’illuminazione smart. Programmando l’impianto sarà piacevole svegliarti con la luce tenue dell’alba emanata dalle tue lampade smart, insieme alla sveglia che riproduce il suono del mare… La domotica è anche questo!

Leggi anche: Camera da letto: la tecnologia al servizio del sonno

L’articolo Ferie tranquille con l’ingresso di casa smart proviene da Assistenza Casa | Blog.